Soggiorno estivo a Sare, dal 2 al 9 luglio 2022

Rédigé par Christophe Badonnel

Du 02 juillet 2022 au 09 juillet 2022

Enrico Alberini, Jean Luc Matte, Christophe Badonnel e i responsabili infromatici hanno contribuito a questa pagina di presentazione del viaggio.

Il soggiorno estivo 2022 si svolgerà dal 2 al 9 luglio a Sare nel dipartimento dei Pirenei Atlantici. È stato preparato da una piccola squadra locale: Corinne e Roland Dameron, Serge Capdessus e Philippe Garcia.

Il comune si trova all’estremo sud-ovest della Francia nel dipartimento dei Pirenei Atlantici al confine con la Spagna (Navarra).

Soggiorneremo nel village vacances VVF, “Club Intense le Pays Basque”

icon-car.pngKML-LogoFullscreen-Logo
Sare

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Sare 43.313053, -1.583042

Troverete qui sotto le rubriche :

Vélocistes :

Presentazione della regione:

Sare è una città dei Pirenei Atlantici, nella regione della Nouvelle-Aquitaine e nel cuore dei Paesi Baschi, ed è situata ca ridosso dei Pirenei. Con una superficie di circa 50 km², il territorio comunale condivide 25 km di frontiera con la Spagna, all’interno della quale è per metà chiuso. Fuori dal villaggio, che Napoleone III e Edoardo VII amavano visitare e che il romanziere Pierre Loti usò come modello in “Ramuntcho”, una scoperta delle montagne che lo dominano è essenziale. Si può iniziare con la Rhune, che culmina a 905 m, e che offre un notevole panorama della costa. Ci vogliono almeno due ore a piedi….Ma è anche possibile prendere il treno della Rhune (le cui carrozze risalgono agli anni 1920), un vero e proprio museo ferroviario, che sale sulla montagna in 35 minuti e offre splendidi panorami sulla valle, sul mare o sui pony selvatici e gli avvoltoi, dal colle di Saint-Ignace. Il passo di Lizarietta, dove avrà luogo la riunione annuale del club des cent cols, è rinomato per la sua fauna (astore) e il suo bosco di querce. Un po’ più avanti, il Col d’Ibardin, il Col des Abeilles, il Col des Veaux, Esteberen Lepoa e molti altri possono essere scoperti, soprattutto sul lato spagnolo. Infine, il sito di Lezeko Gaina, rifugio di molte specie protette, alterna creste e valli. Per quanto riguarda il mare (l’Oceano Atlantico), è a soli quindici chilometri (Saint-Jean-de-Luz). Membro dell’associazione dei “Più bei villaggi di Francia”, Sare ha poco più di 2500 abitanti e la sua attività è stata per molto tempo legata all’agricoltura pastorale (allevamento sugli alpeggi). Una miniera fu anche sfruttata nel Medioevo grazie alla natura geologica del sottosuolo, dove sono state scoperte delle grotte. Più recentemente, è stata creata un’unità di lavorazione della lana. Tuttavia, se il passato è stato a volte tragico (deportazione degli abitanti durante la “rivoluzione francese” per il sospetto di avere legami con i frontalieri navarresi, poi la svolta nemica guidata dagli inglesi durante la guerra d’indipendenza spagnola), Sare è oggi una località popolare per il suo patrimonio naturale e costruito, che la rende una tappa turistica di prima scelta. Nel villaggio, dove alcune case risalgono al XV secolo, oltre ai numerosi ponti, lavatoi e oratori, bisogna soffermarsi all’altezza della chiesa di San Martino, ampliata e sopraelevata nel XVII secolo, con una torre di cinque piani, all’interno della quale catturano l’attenzione tre piani di gallerie di quercia intagliata e le loro balaustre di legno tornito. Il campanile, distrutto da un incendio, è stato recentemente ricostruito e può essere visitato ogni lunedì in estate alle 11.

 

Lontano dal villaggio, la cappella Sainte-Catherine è stata ricostruita nel XVII secolo sulle fondamenta di un edificio più antico (XV secolo). Ha anche pavimenti in legno. Oltre al frontone vicino alla chiesa, che è stato restaurato varie volte e che permette la pratica della pelota, una visita al villaggio è anche l’occasione per ammirare i numerosi architravi scolpiti sulle facciate (con incisa la data di costruzione dell’abitazione privata o dell’edificio). È disponibile anche una dettagliata visita guidata del villaggio, che include un resoconto del commercio di contrabbando nel passato e una visita alla casa colonica affrescata, decorata nel 1936 dai rifugiati in fuga dal regime di Franco. Altre idee per le visite: la maison Ortillopitz,
Una tipica casa basca del XVII secolo vi invita a scoprire il modo di vivere basco nel passato, attraverso la visita alla cantina del sidro, la vasta cucina, l’ufficio/reception del proprietario, le camere da letto, la soffitta, e anche il frutteto e l’orto di un tempo. Le grotte preistoriche, con uno spettacolo di suoni e luci e un’evocazione dell’evoluzione umana fin dalla preistoria nel museo annesso al sito. In diversi modi,

 

le parc animalier Etxola (bufali, dromedari, lama… che si possono avvicinare con la famiglia) e il museo del dolce basco (che offre laboratori e corsi di pasticceria) sono anch’essi interessanti.

Infine, in questa ricca regione, i buongustai e gli amanti del cibo non potranno perdersi il mercato dei produttori che si svolge il venerdì dalle 16.30 alle 20.30 da maggio a ottobre. Scoprirete formaggi di pecora e di capra, yogurt, verdure, salumi, maiale, vitello, manzo, agnello, peperoncino di Espelette, marmellate… In estate,  anchegli artigiani locali offrono i loro prodotti.

Circuiti:

Percorsi stradali

vista d’insieme dei percorsi stradali

Percorsi MTB

vista d’insieme dei percorsi MTB

Il raduno internazionale annuale

Il tradizionale raduno internazionale annuale si svolgerà sabato 09 luglio 2022 dalle 11:00 in poi presso il Col de Lizarrieta FR-64-0441. Abbiamo concordato con i VVF di servirci un “aperitivo a buffet” in loco. Questo buffet non sarà aperto solo agli iscritti alla pensione completa. Tutti i nostri soci potranno beneficiarne, sarà solo necessario iscriversi a questo pasto deportato al prezzo di 14 euro (vedi la sezione iscrizioni).

 

L’alloggio

Dopo il soggiorno a Bielle nel 2017, torniamo nei Pirenei Atlantici. Alloggeremo al centro VVF Le Pays Basque Omordia, che si trova nel cuore del villaggio di Sare, un piccolo villaggio tipicamente basco, classificato come uno dei più bei villaggi di Francia. Anche l’ambiente è degno di lode: 14 km dall’oceano, ai piedi del massiccio della Rhune, alle porte della Spagna! Il villaggio è composto da 2 o 3 livelli in stile basco, con due persone per camera. Lenzuola e asciugamani sono forniti.

VVFOrmodia 64310 Sare Tel : +33 (0)5 59 54 20 95. mail : accueil.sare@vvfvillages.fr.

https://www.vvf-villages.fr/villages-vacances/vacances-sare-vvf-villages.html

altri alloggi

– camping de la petite Rhune – Quartier Lehenbiscay – Maison Esponda – 64310 Sare

https://www.lapetiterhune.com/

– camping Goyenetche – route des Grottes – 64310 Sare
https://campinggoyenetche6.wixsite.com/camping-goyenetche
– camping Tellechea – route de la venta Berrouet – 64310 Sare
https://campingtellechea.wixsite.com/monsite

Nota del Consiglio d’Amministrazione

Se alloggerete altrove rispetto al villaggio vacanze, siete pregati, tuttavia, di avvisarci della vostra partecipazione al soggiorno, e questo per tre buone ragioni :

  1. Per poter dimensionare correttamente gli eventi comuni    (riunioni informative, brindisi d’arrivo e partenza).
  2. Per poter prevedere una ripartizione in più gruppi sui percorsi.
  3. Per una corretta ripartizione dei costi di preparazione e organizzazione.

Iscrizioni

Per registrarsi, scaricare il modulo di registrazione PDF con il link qui sotto. Si prega di notare che il modulo d’iscrizione è composto da due pagine: l’iscrizione stessa (assicuratevi di riempire tutte le sezioni che vi riguardano e di firmare in fondo alla pagina), e le condizioni speciali che dovete anche firmare. Se pensate di essere accompagnati dal vostro partner, assicuratevi di registrarlo in anticipo come membro associato presso il vostro delegato territoriale o nazionale e non dimenticate di mettere il suo numero di membro associato nell’apposita casella. Il pacchetto “Spese di organizzazione” deve essere sottoscritto da tutti i membri che partecipano al soggiorno (sia che scelgano la pensione completa, il pacchetto 7 cene, sia che soggiornino e mangino con mezzi propri) ad eccezione dei membri associati (decisione del Consiglio di amministrazione del 26 settembre 2020). Questo pacchetto è un contributo a tutti i benefici e servizi che ricevono partecipando al viaggio: spese di preparazione del viaggio e delle visite, pubblicazione delle mappe esposte e del trombinoscopio, drink di benvenuto e di fine viaggio, brochure del viaggio, organizzazione delle attività per gli accompagnatori, assicurazione del Club, ecc.

Per motivi legali, i soggiorni sono accessibili solo ai membri del Club. Si prega di assicurarsi che la quota associativa sia aggiornata prima di inviare il modulo di iscrizione

Potete scegliere le formule :

“Pensione completa” a € a cui bisogna aggiungere la “quota di organizzazione” a €.
“7 cene” a € se siete da soli ma volete condividere le cene con i vostri amici. Devi aggiungere il pacchetto “costi di organizzazione” a €.
Abbonamento opzionale all’assicurazione Gritchen (2,34 % dell’importo dei servizi con un minimo di 8€ per persona o 16€ per una coppia)
Il pacchetto “costi di organizzazione” a € se alloggiate e assicurate le vostre cene con i vostri mezzi

Se, e solo se, un partecipante non è membro della FFCT, l’assicurazione obbligatoria di 7€ deve essere aggiunta. Puoi pagare la quota d’iscrizione  con un bonifico sul conto del Club. A causa dei costi aggiuntivi addebitati dall’organizzazione che lo gestisce, non accettiamo pagamenti con PayPal. I membri sono assegnati nell’ordine del bonifico bancario. Vi preghiamo di inviarci una copia dell’ordine di trasferimento. Se il soggiorno è pieno, viene creata una lista d’attesa che funziona secondo le stesse regole di priorità delle iscrizioni dirette.

Trombinoscopio:

Se non hai ancora fornito la tua foto per il trombinoscopio e desideri essere incluso, ricordati di spuntare la casella corrispondente e inviarci una foto in formato JPG via e-mail. Ulteriori informazioni saranno pubblicate in seguito sul sito web che potrete consultare regolarmente. Ogni volta il responsabile dei soggiorni mette una piccola e-mail nella mailing list. Se desiderate ricevere queste mail, vi invitiamo ad iscrivervi alla mailing list, se non l’avete ancora fatto. Se avete delle domande, non esitate a chiamare il responsabile del soggiorno: +33 6 78 87 33 67.

Scaricate il modulo:

La data limite di ricevimento delle iscrizioni è stata fissata al 2 maggio 2022
Qui potrete sfogliare l’opuscolo che sarà distribuito durante il vostro soggiorno e che contiene, oltre ai messaggi di benvenuto, informazioni sulla regione e l’accesso, elementi sulla sicurezza e la descrizione dettagliata delle escursioni.

Altre attività o visite

Scoperta del patrimonio

Chiesa di San Martino: una delle più belle chiese di Labourd, situata nel cuore del villaggio. Maestoso con la sua torre di cinque piani. All’interno, tre piani di gallerie di quercia intagliata con balaustre di legno tornito. Visita il campanile ogni lunedì d’estate alle 11.
Lavanderie: ci sono diverse vecchie lavanderie pubbliche o private nel comune. Erano essenziali per la vita del villaggio e il comune ne ha restaurati diversi negli ultimi anni.
Ponti medievali: il più noto dei ponti del comune di Sare si chiama Granada (Granadako zubia), si trova nel quartiere Istilarte, a 1,5 km dal centro del paese, sulla strada per le grotte di Sare.
Fronton: Di fronte al municipio e vicino alla chiesa si trova il fronton. La pelota basca è uno sport che è ancora molto presente nella cultura basca. Come in tutti i villaggi baschi, Sare ha una corte di pelota. Erano quattro, due dei quali sono scomparsi. La più antica risale al 1803, fu innalzata nel 1902 e poi restaurata più volte tra il 1919 e il 1999. Il nuovo frontone del 1977 ha due pareti, per giocare a rebot (una delle tante specialità della pelota).
Montagne de la Rhune: Mitica montagna dei Paesi Baschi, con un picco di 905m sul livello del mare che domina le coste francesi e spagnole a perdita d’occhio; offre un bellissimo panorama nelle giornate limpide. È possibile salire in treno a cremagliera dal colle di Saint Ignace, o a piedi dai villaggi di Sare, Ascain o Urrugne (tra 2 e 2,5 ore di salita con un dislivello di 700 m).

Siti da visitare

Le grotte preistoriche di Sare: si sente, nelle profondità della terra, l’eco di un’avventura umana che dura da migliaia di anni!  La visita guidata con suoni e luci è rivolta a grandi e piccini e si svolge lungo un percorso sicuro e attrezzato. Dura 1 ora e copre la geologia, la preistoria, la mitologia e le origini del popolo basco.
Il museo del sito e il parco megalitico vi permetteranno di completare la visita guidata, con accesso gratuito.
Affresco di Guernica: Nel tragitto dal municipio al frontone, lungo il suo lato sinistro, si scopre in basso un dipinto murale le cui dimensioni sono tutt’altro che aneddotiche. È una riproduzione del quadro di Picasso “Gernika”, anche se è leggermente più piccolo dell’originale (5,43 x 2,24 m contro 7,77 x 3,49).
Ortillopitz, la casa basca di Sare del XVII secolo: autentica casa basca, costruita nel 1660 al centro della sua tenuta di vari ettari.
Téoua Factory: studio/galleria dell’artista
Parco degli animali di Etxola: il parco offre la possibilità di scoprire, avvicinarsi e accarezzare le numerose razze di animali domestici provenienti da tutto il mondo
Train de la Rhune: questo autentico treno a cremagliera del 1924 ti porta sulla mitica cima dei Paesi Baschi a 905 metri di altitudine. Qui si possono vedere le coste francesi e spagnole e i Pirenei a perdita d’occhio.
Il Museo della Torta Basca: un pasticcere vi farà una visita guidata di tutto il museo, compresa una degustazione.