FAQ – Funzionamento del Consiglio d’Amministrazione

Rédigé par Enrico ALBERINI

Questa pagina, per i candidati alle elezioni del Consiglio di Amministrazione del Club dei Cento Cols (CA), descrive e spiega l’insieme degli oneri del CA, il suo funzionamento generale (che potrà evolversi se la nuova squadra lo vorrà) e tenta di rispondere alle principali domande che potrebbero essere poste dai candidati.

Attenzione: questa pagina documento può sembrare molto lunga perché fa un inventario esaustivo degli oneri del CA. Tuttavia, al di fuori dei compiti statutari specifici di taluni incarichi (presidente, segretario, tesoriere), all’interno del gruppo avrà luogo una ripartizione degli altri compiti in funzione delle disponibilità e competenze di ciascuno. L’elenco esaustivo di tutti i compiti può consentire ad alcuni di presentarsi menzionando le loro competenze per assumerne alcune.

Diventare membro del consiglio di amministrazione è una decisione importante; se si viene eletti, il club conta sul vostro impegno e il vostro coinvolgimento nel vostro ruolo per i prossimi quattro anni. Il Consiglio di amministrazione si riunisce statutariamente almeno due volte all’anno: in inverno prima dell’uscita della rivista annuale e in autunno prima dell’Assemblea generale. Oltre alle condizioni relative al numero legale, è auspicabile che il maggior numero possibile di membri eletti partecipi alle riunioni per renderle produttive. Nel frattempo, i membri di solito comunicano via e-mail per trattare vari argomenti relativi alla vita della Confraternita. Per le questioni che richiedono discussioni approfondite possono essere organizzate riunioni telefoniche tramite un software di teleconferenza (facile  prenderci la mano).

Essere membro del consiglio è molto di più che partecipare a semplici riunioni. La stragrande maggioranza del lavoro si svolge in background e richiede un livello minimo di competenze in alcuni settori. Innanzitutto una buona comprensione e un rispetto assoluto della nostra Regola del Gioco. Infatti, il consiglio d’amministrazione è garante della qualità dei nostri cataloghi di passi, e in caso di controversie in seno ai gruppi di lavoro (GT) nazionali, è il consiglio d’amministrazione che deve decidere, la sua decisione deve essere degna di fiducia e deve essere presa entro termini accettabili. Inoltre, uno spirito di squadra è fondamentale. Vale a dire, tra le altre cose, che le decisioni sono collegiali.

Il consiglio di amministrazione si occupa di molti compiti, alcuni visibili e pubblici, altri meno o affatto, ma altrettanto importanti; bisogna quindi lasciare il proprio ego alla porta. La parola d’ordine è servire i membri.

Altrettanto importante è il tempo disponibile: svolgere bene il suo ruolo nel CA può essere abbastanza assorbente, o, almeno, assorbente durante certe epoche dell’anno, come al momento della revisione o della preparazione dell’Assemblea generale. La maggior parte dell’attività dei leader si svolge durante l’inverno. Maggio, Giugno, Luglio e Agosto sono i mesi meno carichi. Ecco perché la lettura di questo documento è essenziale per avere un’idea del carico di lavoro.

Infatti, anche se non è un prerequisito statutario, occorre disporre di una connessione a banda larga adeguata e padroneggiare bene i principali strumenti informatici: amministrativi, in particolare Excel, Word (o equivalenti aperti Open Office, Libre Office…) e-mail, web e, se possibile, comunicazioni di gruppo di tipo «Skype». Poiché i membri del consiglio di amministrazione sono, come gli altri membri del club, molto dispersi, sarebbe inconcepibile poter essere membri del consiglio di amministrazione senza essere collegati via Internet.

Speriamo che questo documento possa aiutarvi a prendere una decisione informata e vi auguriamo una buona lettura.

Struttura del CA

Il consiglio d’amministrazione è attualmente limitato a un massimo di undici membri.

Esistono tre tipi di ruolo:

Tre posti statutari nominati: Tre persone che formano l’«ufficio»: presidente, segretario e tesoriere. Queste tre persone, distinte, sono richieste dalla normativa che disciplina le associazioni «Legge 1901»
Due incarichi nominati ma non statutari: Vicepresidente e Segretario aggiunto.
Tre posti di amministratore senza titolo.

Alcune funzioni devono essere svolte statutariamente da persone precise; per esempio, la contabilità è di competenza del tesoriere, la comunicazione ufficiale dei verbali delle riunioni e delle assemblee, quella del segretario e quella del presidente. Oltre a questi compiti, il resto del lavoro è distribuito a tutti i membri del consiglio di amministrazione secondo le loro competenze e desideri; i membri dell’ufficio di presidenza partecipano a tutti i compiti comuni del consiglio di amministrazione e fanno anche altri lavori, non statutari, che si sono impegnati a fare.

In alcuni casi, se non dispone delle risorse, delle competenze o del tempo, il consiglio di amministrazione può farsi assistere da membri esterni del consiglio di amministrazione. Il consiglio di amministrazione resta tuttavia responsabile del lavoro svolto da questi colleghi. L’esempio più noto è quello dei Delegati territoriali e nazionali, che fanno parte dei principali tasselli operai del club, ma il cui lavoro impegna tuttavia la responsabilità del consiglio di amministrazione.

Il consiglio deve spesso votare su argomenti specifici. Ogni membro ha un voto. Solo la voce del presidente è preponderante in caso di parità. (NB: non c’è mai stato bisogno di applicare questa misura, poiché la discussione ha sempre permesso di decidere le cose).

Ogni membro del consiglio di amministrazione, in funzione delle sue competenze o dei suoi desideri, può partecipare a lavori quali, ad esempio, la progettazione di escursioni permanenti o unirsi a un gruppo di lavoro.

Ruoli statutari dei componenti “l”ufficio”

Solo alcuni compiti sono statutari. Gli altri compiti restano di norma di competenza di ciascuno di questi ruoli, ma possono essere affidati facoltativamente ad altri membri del consiglio di amministrazione.

Questi tre membri si dividono anche un certo numero di altri compiti, ma i loro compiti statutari aventi statuto giuridico devono rimanere prioritari.

Presidente

Il presidente assume la responsabilità morale, giuridica e finanziaria dell’associazione. Assicura l’animazione dei vari organismi e attori, in particolare gli animatori regionali, per favorire in particolare gli incontri regionali…

Di seguito l’elenco indicativo delle attività:

Comunicazione con il segretario generale, il tesoriere, il(i) responsabile(i) informatica(i) su tutti gli argomenti di loro competenza prima di impegnare il CA e il Club,
Elaborazione e rilettura, in stretta collaborazione con il segretario, dell’ordine del giorno delle riunioni e dei relativi verbali,
Per la nomina dei delegati territoriali (DT), previo scambio in seno al consiglio di amministrazione, sollecitazione di membri che abbiano il profilo per tale ruolo. Gestione delle partenze e rinnovo DT. Monitoraggio quotidiano dei messaggi sulla mailing list dei DT e risposta ad alcune domande sostanziali, in particolare sull’applicazione della Regola del gioco,
Risposte a suggerimenti e commenti di carattere politico o polemico formulati da membri pubblici o personali,
Presenza ai principali appuntamenti per pronunciare i discorsi di benvenuto e di partenza,
Prima dell’Assemblea generale, redazione del rapporto morale per Infos Cent Cols, nonché rilettura di tutti i rapporti, testi e contenuti di questo bollettino,
all’Assemblea generale, lettura della Relazione morale e risposte alle eventuali domande dei membri sugli argomenti trattati,
Redazione dell’editoriale della rivista,
Redazione di lettere d’informazione ai membri,
Votazione a nome del club presso le autorità federali,
Partecipazione alle riunioni del comitato dipartimentale e ligure FFCT e, se possibile, all’AG della FFCT,
Mantenimento dei rapporti con altre confraternite e affini amichevoli,
In alcuni casi, risposta a interviste stampa a nome del club,
Contatti e inviti dei rappresentanti eletti locali, dei responsabili FFCT, ecc. all’Assemblea generale e alle principali concentrazioni,
Vigila, in consultazione con gli altri membri del consiglio di amministrazione, sugli aspetti giuridici delle attività del club (assicurazioni, soggiorni, proprietà intellettuale,…).

Segretario

Il Segretario è il punto d’ingresso principale per tutte le lettere inviate al club, è lui, anche, che risponde al numero di telefono principale del club. Egli ridistribuisce le richieste che non tratta direttamente alle persone interessate: le lettere specifiche, ad esempio i testi e le foto per la rivista, le domande di acquisto di cataloghi e indumenti sono trattate direttamente dalle persone che si occupano di queste attività. I loro indirizzi si trovano nella rivista, nella sezione Contatti del sito web del club.

Per questi compiti il segretario può farsi assistere da segretario(i)-aggiunto(i)

Iscrizione dei nuovi membri: verifica degli elenchi dei passi. Creazione di una scheda di iscrizione elettronica e iscrizione di tutte le coordinate e «score» in questa scheda. Redazione di una lettera di benvenuto con eventuali commenti sull’elenco se i passii sono stati rifiutati. Redazione di un diploma e messa in buste della rivista + lettera di benvenuto + diploma + medaglia. Conservazione dei documenti cartacei o elettronici ricevuti dal nuovo membro.  Se necessario, contattare il nuovo membro per completare la sua lista.
Comunicazione: Lettura e risposta alle lettere inviate al segretariato. Ricezione ed elaborazione di alcuni elenchi di passi e quote annuali che gli vengono inviati direttamente,
Invio delle lettere di sollecito stampate ai membri in ritardo, una volta all’anno,
Medaglie: Ricezione degli ordini. Incisione delle medaglie e spedizione.
Rivista: Invio delle riviste ai membri esistenti che versano contributi in ritardo dopo l’invio pubblicato della rivista annuale. Gestione dello stock delle vecchie riviste e eventuale commercializzazione.
Diploma: estrazioni ad hoc del THEL, in concertazione con DT, gli Animatori Regionali e i responsabili soggiorni per identificare i potenziali beneficiari, stampare i diplomi di numeri significativi di passi (500, 1000, 2000, ecc.) che sono consegnati ai membri in occasione di riunioni, soggiorni e all’Assemblea generale, aggiornamento di una base di dati adeguata. Infine preparazione e invio del diploma ai membri che ne fanno espressa richiesta.
Assemblea generale: Redazione della relazione di attività, della convocazione e pubblicazione via Info Cent Cols delle varie relazioni annuali sottoposte a votazione. Preparazione del materiale di voto cartaceo e informatico. Ricevimento dei voti per corrispondenza degli aderenti. Preparazione dello spoglio dei voti (classificazione delle buste in ordine numerico, registrazione dei poteri, ecc.)

Redazione del verbale formale e del resoconto per la revisione.
Relazioni amministrative con le autorità prefettizie: realizza con la Prefettura dell’Alta Savoia tutte le formalità legali alle quali è soggetto il Club (dichiarazioni varie, registrazione di documenti, ecc.)
Riunioni statutarie di gennaio e settembre: invito inviato ai membri del CA + GT + DT + altri. Preparazione dell’ordine del giorno con il presidente e previa interrogazione dei vari oratori invitati. Preparazione della logistica.
Redazione di una relazione,
Archivio: Conservazione dei documenti ufficiali del club per il periodo statutario,
Contabilità: compilazione della contabilità in contanti e degli assegni che riceve (nuovi membri, stand, se del caso, e qualsiasi richiesta pervenuta presso di lui: quota annuale, acquisto di catalogo ecc.). Deposito di assegni bancari e trasferimento della contabilità al tesoriere.
Stands Cent Cols (Pasqua in Provenza, Settimana Federale,…). Rapporti con la FFCT e i responsabili locali. Organizzazione generale, pianificazione e pilotaggio, collegamento con quelli che saranno su questi stand secondo zona geografica e disponibilità. Collegamento con i responsabili dello stock di abbigliamento e cancelleria (cataloghi, guide Topo, ecc.) per avere alcuni articoli in vendita su questi stand. Per questa attività, il segretario è affiancato da quest’anno dalla persona incaricata dei negozi (Bruno Litwin)
Scorte. Il Segretario è normalmente responsabile delle scorte fisiche del club. In pratica, la gestione dell’abbigliamento è affidata ad una persona esterna al CA (attualmente Helène Laixnaire) e quella delle scorte cartacee (cataloghi, guide Topo, ecc a Gérard Birelli). Gestisce anche le scorte di medaglie (100 e 1000 colli) e garantisce la loro ri-fornitura.
Gestione delle licenze FFCT: redazione del bollettino d’iscrizione con aggiornamento delle tariffe per la pubblicazione Info Cent Cols e sul sito web. Registrazione delle domande di licenza. Invio degli assegni al tesoriere. Iscrizione dei membri sullo strumento informatico della federa. Relazioni con la FFCT in materia di licenze. Ricevimento delle licenze da parte del tesserato. Invio delle licenze agli interessati (circa un centinaio di licenze all’anno).

Tesoriere

  • Contabilità: riceve le fatture, effettua i pagamenti, effettua i controlli incrociati bancari, notifica agli interessati il ricevimento di bonifici. Contabilizza i ricavi delle vendite di abbigliamento e cancelleria.
  • Deposita gli assegni prodotti dalle vendite sul conto bancario del Club,
  • Gestione: Verifica le condizioni finanziarie dei progetti di ordinativi e quelle dei progetti di contratti.
  • Verifica e presentazione: effettua il bilancio finanziario del club, trasmette gli elementi contabili richiesti dai revisori ai conti, redige e presenta la relazione finanziaria per l’Assemblea generale.

Ruoli « nomimati » non-statutari

Il vicepresidente può sostituire il presidente in caso di assenza prolungata o qualora quest’ultimo sia impossibilitato a svolgere le proprie funzioni. Può rappresentare il Presidente in alcune assemblee, ma questa sostituzione è spesso dettata dalla disponibilità e dalla geografia ; Il presidente può quindi nominare in questi casi un rappresentante diverso dal vicepresidente.

Il segretario aggiunto assiste il segretario secondo le necessità. Ha gli stessi diritti di accesso ai file informatici del segretario.

Per il resto dei loro lavori, il vicepresidente e il segretario aggiunto sono assimilati agli altri membri del CA con ruoli non nominati (di seguito).

Ruoli «non nomimati »

Gli altri membri del consiglio di amministrazione, nonché il vicepresidente e il segretario aggiunto, si dividono la maggior parte dei compiti comuni a tutto il consiglio di amministrazione e si assumono anche compiti propri. Queste sono descritte di seguito.

Compiti comuni o specifici in seno al CA

Il consiglio di amministrazione nomina i membri dei gruppi di lavoro (GT) i verificatori dei gruppi di lavoro, i delegati territoriali e nazionali (DT) e gli animatori regionali.

I membri del consiglio di amministrazione possono rappresentare il club in organi o gruppi di lavoro esterni con funzione consultiva (esempio: lavori con le commissioni turismo di consigli generali)

Votazioni sulle proposte di passi

I gruppi di lavoro nazionali (GT) elaborano i cataloghi dei passi e gestiscono le modifiche (nuovi valichi, soppressioni, cambiamenti vari) che risalgono dal terreno o che sono proposti all’interno del GT. Ogni gruppo di lavoro comprende un responsabile della verifica che assicura che il lavoro del gruppo di lavoro segua le regole del gioco.

Un membro del consiglio di amministrazione è incaricato in particolare delle relazioni e del monitoraggio dei lavori dei gruppi di lavoro:

In caso di controversia tra il verificatore e la maggioranza dei membri di un gruppo di lavoro, il verificatore trasmette gli elementi al CA. Il CA deve quindi votare per risolvere la controversia.
La votazione deve avvenire entro limiti di tempo accettabili, in modo da non rallentare il lavoro della GT e nel pieno rispetto delle regole del gioco
Esso informa i gruppi di lavoro tecnici delle decisioni del consiglio di amministrazione e controlla l’attuazione degli additivi.
I membri che hanno proposto dei passi devono poter ricevere un avviso di ricevimento e un’informazione sul trattamento della loro domanda.

Votazioni su argomenti diversi

I membri del consiglio d’amministrazione devono anche votare su un certo numero di questioni amministrative e «morali», sulle risposte da dare ai suggerimenti e alle osservazioni dei membri, ecc.

Gli argomenti interni o che coinvolgono direttamente il CA sono oggetto di una votazione per posta elettronica o altri strumenti online. Gli argomenti più complessi o quelli che richiedono la partecipazione di altri volontari del club, come i GT o i DT, sono generalmente discussi in riunioni semi-annuali.

Rivista annuale

La rivista annuale è la pubblicazione faro del club e l’organo principale di comunicazione con tutti i membri, siano essi «alla moda» o meno.

Il caporedattore della rivista è un posto del CA, i compiti di questo posto occupano il titolare da dicembre a inizio maggio, o anche oltre, per trattare i ritorni e i plichi non pervenuti ai loro destinatari (nuove spedizioni, correzioni di indirizzo

Due grandi aree di lavoro per il direttore della rivista:

L’ambiente e l’organizzazione in generale
La composizione propriamente detta della rivista

Questo documento descrive il processo attuale. Per quanto riguarda la composizione della rivista, il caporedattore ha piena libertà di raggiungere l’obiettivo (strumenti informatici, metodi di lavoro, tempo investito), vale a dire la realizzazione e l’inoltro dei documenti.

Ambiente e organizzazione in generale


Nel corso del primo anno di esercizio prospezione preliminare per trovare un tipografo: capitolato d’oneri, richiesta di preventivo e presentazione delle offerte al CA per la scelta della tipografia.Osservazione: la composizione della rivista si effettua con un infografista, la vicinanza geografica con la tipografia (o l’infografista se non appartiene alla tipografia) è preferibile per il redattore capo chiamato a spostarsi spesso per facilitare la consegna dei dati e la loro presentazione nella rivista.
Composizione del comitato di lettura e definizione dei metodi di lavoro con creazione di un file di rating condiviso via Internet,
Definizione precisa del contenuto dei plichi che saranno inviati agli aderenti: revisione + documenti allegati (additivi dell’anno, bollettini d’iscrizione e ordini vari),
Elaborazione del programma di produzione tipografica (infografica e stampa rivista + stampa dei vari documenti allegati) e scelta della data di spedizione al più tardi,
Mediante un conto cliente, stipulazione dei contratti di pubblicità diretta per corrispondenza con La Poste (ramo PRO) per l’invio dei 2500 plichi in Francia e all’estero, con fissazione della data di deposito dei plichi e indicazione della ripartizione Francia/estero,
Stampa delle etichette di routing (in collaborazione con il responsabile IT)
Alla consegna da parte della tipografia delle pieghe complete sigillate, recupero alla posta di armadietti plastici professionali per il trasporto delle pieghe così pronte per la spedizione,
Organizzazione di un gruppo di etichettatura e di una sessione di etichettatura (normalmente a casa dell’editore).
Stampa delle bolle di deposito inviate per posta,
Trasporto alla posta delle cassette piene (nei veicoli volontari del gruppo di etichettatura).

Composizione della rivista


Il redattore capo riceve i testi e le foto degli aderenti via e-mail e li registra informaticamente, testi da un lato e foto da un altro
Inserisce i testi manoscritti (può chiedere l’aiuto di membri del comitato di lettura volontari) e traduce o fa tradurre i testi in inglese, italiano o tedesco
Legge e fa una prima correzione dei testi, propone agli autori di testi molto lunghi una versione abbreviata
Invia i testi in lotti al comitato di lettura, che anima e sollecita fino alla fine delle operazioni di scelta e classificazione degli articoli, scelta e formulazione delle rubriche
Riceve le versioni dei testi rilegati e corretti dai membri del comitato di lettura e fa la sintesi delle correzioni e dei suggerimenti (comunicazione abbondante per posta elettronica per alcuni testi)
Esso provvede all’aggiornamento, da parte di tutti i membri del comitato di lettura, della tabella dei punteggi che consentirà di classificare i testi nel merito e nella forma, nonché la definizione della voce in cui eventualmente appariranno
Sempre in accordo con il comitato di lettura e sulla base della classificazione indotta dalle note attribuite ai testi, stabilisce il sommario della rivista fino ad allora fissato a 80 pagine, in quanto alcuni testi non sono stati accolti, anche se sono stati esaminati con la stessa attenzione. Il sommario, strumento di lavoro dell’infografista, comporta in particolare una valutazione del posto che ciascuno dei testi occuperà
Sceglie le foto che accompagnano gli articoli (tra quelle inviate dagli autori se sono di qualità sufficiente o tra le migliaia di foto inviate dagli aderenti, selezionate e conservate nelle fototeche che ha costituito annualmente), eventuale comunicazione con gli autori per l’invio di foto in alta definizione
Per un primo lavoro di impaginazione tramite il software di composizione, trasmette all’infografista informaticamente, sotto forma di repertori individualizzati e numerati secondo il sommario, ciascuno dei testi accompagnato dalle foto selezionate e leggite
Lavora presso la tipografia con l’infografista (intervalli di 2-4 ore al giorno, 2-3 volte alla settimana su 4 settimane, da metà marzo a metà aprile) per perfezionare o rifare l’impaginazione, equilibrare il contenuto delle rubriche e garantire una buona ripartizione testi/foto
recupera la rivista in formato PDF, trasmette al CA e al comitato di lettura per la rilettura e le correzioni, e ciò tante volte che rimangono degli errori senza superare la data limite stabilita con la tipografia per avviare il suo lavoro di stampa
Riceve o crea lui stesso i documenti allegati alla rivista (tabellone d’onore, statistiche, bollettini iscrizione soggiorni e AG, ordini vari) pure da stampare.

Dà il via libera per la stampa e recupera le pieghe sigillate entro circa una decina di giorni, lancia l’etichettatura e deposita presso l’ufficio postale nella prima settimana di maggio.
Aggiorna annualmente o ricrea l’ordine di abbigliamento (fronte-retro) con i diversi prezzi e nuovi modelli scelti, per la pubblicazione con la Rivista e sul sito web.

Randonné Permanenti

Un responsabile esterno del CA provvede alla gestione delle iscrizioni e al loro monitoraggio. Comunica con gli iscritti o risponde alle richieste di informazioni e redige un bilancio annuale che viene presentato all’Assemblea generale.

Il consiglio di amministrazione deve:

Assicurare l’aggiornamento dei diari di viaggio in funzione dei nuovi passi omologati o dei passi soppressi.
Editare i vari documenti: volantini, taccuini di viaggio. La stampa è effettuata mediante il contratto con il suddetto laboratorio di reprografia,
Eventualmente preparare i fascicoli per il marchio FFCT delle randonné permanenti

Domande frequenti

Questa serie di domande potrà essere completata man mano che verranno poste domande.

Carico di lavoro e disponibilità

D Quanto tempo occorre al giorno per essere membro del consiglio di amministrazione?

R Tutto dipende dal ruolo e dai compiti che si accettano di assumere sotto la vostra responsabilità. Alcuni posti possono occupare a tempo pieno per diverse ore al giorno per alcuni mesi, come per la Rivista. Altri sono più diffusi nel corso dell’anno. L’importante è la vostra disponibilità per tutto l’anno per i voti e altre attività che coinvolgono l’intero CA. A seconda dei compiti che assumerete, dovrete essere in grado di essere a disposizione nei periodi richiesti per svolgere questi compiti quando hanno un calendario fisso, come i soggiorni. Un responsabile del soggiorno non potrebbe, ad esempio, assentarsi per diverse settimane all’avvicinarsi di tale soggiorno.

È difficile avanzare una valutazione precisa del carico di lavoro di ciascuno. Essenzialmente il volontariato richiede una certa disponibilità, ma è chiaro che alcuni sono più disponibili di altri.

D È necessario che tutti i membri del consiglio di amministrazione partecipino alle riunioni semi-annuali?

R Per quanto possibile, sì. Si noti che il nostro statuto prevede all’articolo 8 bis che un membro del consiglio d’amministrazione che abbia saltato tre riunioni consecutive senza un valido motivo possa essere considerato dimissionario. I membri del CdA sono rimborsati delle spese di viaggio per tali riunioni.

D Se sono in vacanza o in viaggio di lavoro è necessario per me rimanere disponibile elettronicamente?

No, no, no, no, no. La vostra attività nel CA (come parte di qualsiasi volontariato) deve rimanere un’attività conviviale e divertente e non un vincolo, tranne che per i casi citati nella prima questione di questa sezione in cui è necessario assicurare i compiti per i quali si sarà impegnati, il vostro tempo professionale e il vostro tempo libero vi appartengono completamente.

D Cosa fare se dopo un certo tempo nel CA mi accorgo che il carico di lavoro è troppo pesante?

R L’importante è cercare di valutare il carico di lavoro prima di candidarsi. Leggete attentamente le specifiche, parlate con i membri del consiglio d’amministrazione, contattate il presidente, e abbiate un’idea chiara di cosa potete fare per le vostre competenze e del tempo libero che avete a disposizione.

Una volta effettuata la ripartizione degli oneri, è più difficile effettuare dei cambiamenti. Tuttavia, se si desidera regolare il carico di lavoro dopo un periodo di rodaggio, di norma si avrà sufficiente flessibilità e flessibilità per poter procedere ad adeguamenti.

D Devo partecipare a tutti i soggiorni, a tutte le riunioni, a tutte le AG?

R Per le riunioni, vedi sopra. È normale che tutti i membri del consiglio di amministrazione possano partecipare per quanto possibile all’Assemblea generale, che è l’evento statutario più importante della vita del club. La concentrazione internazionale

Il raduno estivo internazionale è anche un momento forte che beneficia generalmente della presenza di tutti i membri del consiglio. Ma come per le riunioni statutarie, un’assenza può essere scusata.

Competenze

D È necessario disporre di un certo equipaggiamento informatico per poter essere membro del CA?

R La tua scelta di hardware, connessione internet e software è tutta tua. Tuttavia, devi essere in grado di leggere, creare e modificare documenti da ufficio come quelli di Microsoft Office, Libre Office o Open Office.

È inoltre necessario avere accesso a Internet ad alta velocità, poiché molti file pesanti sono spesso inviati via e-mail; è necessario disporre di un browser recente, nonché di un software di posta elettronica in grado di elaborare file pesanti in allegati.

Infine, poiché questo software è utilizzato per le audioconferenze, è necessario avere «Skype», o almeno impegnarsi a installarlo per partecipare alle riunioni telefoniche del CA. Skype è un software gratuito, si può aiutare un membro a installarlo e prenderlo in mano.

Quali altre competenze tecniche devo avere?

R Ciò dipende naturalmente dai compiti ai quali vi impegnate. Il tesoriere deve avere competenze di base di contabilità, anche se non è necessario per lui essere un contabile esperto nella vita professionale (una risorsa, comunque!).