Guida all’utilizzo dei file GPX

Rédigé par Enrico ALBERINI

I file GPX  (GPs eXchange) possono essere scaricati per i percorsi organizzati dal Club des Cent Cols. Il formato GPX essendo per definizione non-proprietario e non associato a un tipo di programma o ricevitore GPS in particolare, dovrete utilizzare la documentazione dei vostri apparecchi o programmi per utilizzare questi file.

Attenzione: alcuni programmi (come BaseCamp) permettono di conservare in modo permanente dei punti come i passi sotto forma di punti di strada (waypoint). Se utilizzate dei simboli specifici per i passi (per esempio per distinguere quelli già valicati da quelli ancora da fare), allora rischiate di sostituire questi simboli quando importate una traccia o una rotte contenente i passi dello stesso nome. Per evitare questo, può essere utile di  importare solo la traccia senza i waypoint.

Sono forniti due tipi di file GPX e il loro utilizzo dipende dalla capacità e dalle funzioni del vostro ricevitore GPS. Alcuni vecchi apparecchi possono immagazzinare diverse tracce, ma ogni traccia deve contenere al massimo circa 500 punti. Gli apparecchi più recenti possono gestire delle tracce che comportano un numero più elevato di punti.  Disponete quindi di file ZIP che contengono dia dei GPX con tutti i punti disponibili, sia dei GPX limitati a 500 punti. E’ sufficiente scegliere il tipo adatto alle vostre esigenze. Per un utilizzo su un computer con un programma di cartografia, non è necessario limitarsi a 500 punti.

Per i percorsi più recenti sono  anche disponibili dei file multipli. Con questa opzione, il percorso principale corrisponde ad un file e le opzioni (andata-ritorno, giri supplementari) sono in file separati. Questo permette, una volta caricati su un GPS, di distinguere queste differenti parti grazie a colori differenti. Per utilizzare questa versione in diversi file per percorso, è sufficiente scegliere  “GPX multiplo”.

I file GPX sono disponibili sotto un formato compresso in file ZIP. Dopo il download, bisogna estrarre i  GPX del loro ZIP. I computer con sistemi di sfruttamento recenti sono capaci d’aprire direttamente un file ZIP come se si trattasse di una cartella da cui si possono estrarre i file contenuti. Se non è così è sempre possibile usare un programma di compressione e decompressione, come per esempio 7ZIP (gratuito).