Soggiorno di primavera a Cavi di Lavagna (Liguria) dal 4 al 11 maggio 2020

Du 04 mai 2020 au 11 mai 2020

en français

Hanno contribuito alla realizzazione della pagina di presentazione del soggiorno Gérard Birelli e i responsabili informatici e dei soggiorni del Club.

Cinque Terre ((libre de droits)

Cinque Terre (libera da diritti)

Per la seconda volta, il Club organizza un soggiorno in Italiasulla Riviera di Levane, principalmente nelle Cinque Terre (in ligure : Cinque Taere) ma anche nei Parchi Nazionali di Portofino e dell’Aveto.

Soggiornermo a Cavi di Lavagna, che è situato tra Genova e La Spezia e i nostri circuiti saranno ripartiti intorno a questa base. Necessiteranno frequentemente di spostamenti in autovettura di qualche decina di minuti. Potrmo approfittare di questi circuiti per percorrere i parchi e i luoghi sopra menzionati, ma anche queste belle montagne degli Appennini che spesso si tuffano direttamente nel mare.
Gli accompagnatori trarranno piacere visitando gli stessi luoghi e parchi

Saremo alloggiati in due alberghi situati a circa 800 m uno dall’altro. Il Real Park è posto in prossimità della spiaggia e il Doria a qualche centinaio di metri da questi. 

V2 Carro, village de Castiglione Chiavarese (© Thierry Labour)

V2 Carro, villaggio di  Castiglione Chiavarese (© Thierry Labour)

Troverete qui sotto le rubriche :

  • Presentazione della regione
  • I circuiti
  • Alloggio
  • Note del Consiglio d’Amministrazione
  • Iscrizione, con una mappa del luogo
  • Altre attività o visite

Presentazione della regione e della sua storia

Storia

Les Cinque Terre

Le Cinque Terre

Le Cinque Terre si estendono su quasi trentachilometri di lunghezza a ovest di La Spezia, capoluogo della provincia e base navale della flotta italiana. Questa regione è un Parco Nazionale italiano che è classificato, dal 1977, come Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco con  Portovenere e l’isola di Palamaria. Le Cinque Terre fanno parte della Liguria, che è una regione del nord Italia. Il suo litorale è montagnoso e tagliato da promontori rocciosi che cadono direttamente nel mare. Questa catena montuosa costituisce l’Appennino Settentrionale.

Nel medio Evo, il termine Terre aveva il significato di borgo, da qui l’appellativo di Cinque Terre (Cinque Taere) corrispondente ai cinque villaggi : Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza, Monterosso al Mare, tutti sulla costa. Sono caratterizzati da gruppi di vecchie case alte e colorate che sono attaccate a delle rocce a strapiombo, ai piedi delle quali si annidano dei porticcioli di pescatori.

A nord le Cinque Terre toccano  Levanto e a sud Portovenere. Riomaggiore è a meno di dieci chilometri da La Spezia e  Levanto è ugualmente a dieci chilometri da Sestri Levante.

Un reportage della trasmissione “Des Racines et des Ailes” offre una visita rapida su questa meraviglia.

La miglior maniera di visitare le Cinque Terre è di percorrere i sentieri pedestri. In origine erano le sole vie di comunicazione tra i villaggi.  Tra Portovenere e Levanto, il percorso è di 36 chilometri, passante per i cinque villaggi. Questi sentieri permettono di scoprie dei panorami magnifici e di attraversare dei vigneti e delle distese di oliveti coltivati in terrazze o delle zone di macchia mediterranea.  Clicca per il video

La sezione del Club Alpino Italiano di La Spezia è molto attiva e ha tracciato 185 sentieri localizzati sul suo sito.

Il Governo Italiano ha fatto costruire la ferrovia tra Genova e La Spezia negli anni 1870. Questa linea ha permesso di aprire le Cinque Terre al mondo esterno. La ferrovia  costeggia il mare, passa numerosie gallerie e serve tutti i villaggi. Per i turisti è la via di comunicazione da raccomandare, tra  Sestri-Levante e La Spezia, per scoprire tutti i villaggi.

Da notare che questa linea ferroviaria è stata rinnovata e modificata. Alcune parti dismesse sono state trasformate in piste ciclabili tra Bonassola e Framura e, al termine dei laori, sarà possibile arrivare fino a Deiva Marina.

Un’altra maniera di visitare il parco nazionale è di prendere il battello da La Spezia fino a Monterosso al Mare, poi di ritornare a tappe (passando per ogni villaggio), sia per sentieri pedestri sia per la linea ferroviaria in senso inverso fino a La Spezia. Tutti i sentieri pedestri offrono dei panorami magnifici.

 

Agricoltura

Vignes Cinque Terre

Vigne nelle Cinque Terre

 

 

 

 

 

 

 

Delle generazioni di paesani, senza dubbio di origine Etrusca, hanno lavorato una montagna, talvolta tropppo scoscesa, per coltivare la terra in terrazze dove sono piantate vigne, frutteti e ulivi da diversi secoli. Le terrazze sono fatte in terrapieni sostenuti da muri a secco, lo sviluppo di tutti questi muri di pietra supera i  5000 km. La costruzione d’insieme di queste terrazze rappresenta un lavoro considerevole che si è protratto per più di un migliaio di anni. Questa agricoltura e la pesca hanno permesso di nutrire le popolazioni che hanno così potuto continuare a vivere in questi villaggi. Mille anni fa erano situate soprattutto in alto per proteggerle dalle incursioni dei Saraceni, la progressiva maggiore sicurezza dei mari le ha fatte scendere fino alla costa.
I vigneti producono un vino bianco dolce rinomato, il Cinque Terre, e anche il Sciacchettra che i Romani soprannominavano  l’elisir degli Dei. Gli ulivi danno un olio di qualità con un aroma eccezionale. E la pesca fornisce delle acciughe molto rinomate. Video

Sarà proposta una visita di una azienda ovilicola locale. (Azienda Orseggi)

Due parchi meritano la vostra attenzione :

 

V7b Parc de Portofino, au loin, Gênes (© Thierry Labour)

V7b Parc de Portofino, au loin, Gênes (© Thierry Labour)

Parco Nazionale di Portofino Con una superficie di 1500 ha, il Parco di Portofino e i suoi  80 chilometri di sentieri tracciati sono un vero paradiso per gli amanti della randonnée. Offre una grande varietà di percorsi che tuttavia sono destinati più a dei randonneur allenati che a chi vuole fare delle passeggiate senza grandi difficoltà.

Con le scarpe da randonnée, è possibile percorrere i vari sentieri in un ambiente naturale relativamente selvaggio,  con dei magnifici paesaggi e numerosi punti panoramici : baie e scogliere come diversi siti rurali, villaggi e  borghi marinari ricchi d’arte e storia.

I cartelli direzionali che si incontrano sui vari sentieri del Parco così come le carte dettagliate (disponibili presso i punti d’informazione del Parco e presso le principali librerie dei villaggi limitrofi) permettono anche ai  randonneur meno esperti di ben orientarsi e di scegliere l’itinerario più adatto alle loro esigenze.

Le piste e dei sentieri dedicati alla MTB sono identificati da un logo specifico.

ATTENZIONE

Abbiamo ottenuto l’autorizzazione di raggiungere il Passo Porcile e la  Sella Toca che sono in un’area proibita. Siete pregati di non uscire dal sentiero marcato e di seguire esattamente la traccia.

 

V5 Parco dell'Aveto, passo Cento Croci (© Thierry Labour)

V5 Parco dell’Aveto, passo Cento Croci (© Thierry Labour)

                                      Parco dell’Aveto

Sito nell’entroterra del Tigullio, il Parco dell’Aveto protegge una delle regioni più belle e raprresentative dell’Appennino ligure. L’area protetta s’estende su una superficie di circa 3 000 ettari e interessa tre valli : Val d’Aveto, Val Graveglia e Valle Sturla. Le tre valli si distinguono per delle caratteristiche peculiari : paesaggi d’alta montagna pascoli e vasti faggeti nella la Val d’Aveto; prati, castagneti, boschi di noci, orti e uliveti nella  Valle Sturla; un paesaggio rurale ben conservato con uliveti e vigneti e, soprattutto, una grande varietà di rocce e minerali,  e quindi cave e miniere, in Val Graveglia.

I percorsi

Tutti i giorni, da martedì a domenic, vi saranno proposti un circuito stradate e uno MTB, alcuni con delle varianti. Inoltre qualche circuito supplementare potrà soddisfare coloro che hanno intenzione di restare un po’ più di tempo.

Nel libretto che vi sarà consegnato al vostro arrivo (e per il quale troverete un collegamento nella rubrica “iscrizioni”), troverete tutte le consegne e egole di sicurezza riguardanti la pratica della nostra passione. Vi invitaimo a leggerele con attenzione.

Più avant troverete i dettagli dei circuiti, la lista dei passi, il collegamento per scaricare le tracce GPS, etc. E, naturalmente, tutto sarà nel libretto !

Circuiti stradali :

Parcours Routiers

Parcours Routiers

Circuits VTT :

Parcours Muletiers

Parcorsi mulattieri

Alloggio

Al contrario di Ceriale dove abbiamo potuto alloggiare tutti i partecipanti in un Camping, la topografia dei luoghi non permette di avere una tale sistemazione. I partecipanti saranno perciò ripartiti in 2 alberghi vicini :

Hotel Doria a Cavi di Lavagna (Frazione di Lavagna) che sarà la base del soggiorno (Brindisi di benvenuto, presentazione dei percorsi, consegna dei diplomi, brindisi di saluto) e l’Hotel Real Park a 500 m dal primo.

Situation des hôtels

Indirizzo degli alberghi

Hotel Doria, via Torrente Barassi 3, 16033 CAVI DI LAVAGNA (GE) Italia.
Tel. +39 185 392 191    Site       mail  info@doriahotel.com

Real Park Hotel, via Aurelia 2242, 16033 CAVI DI LAVAGNA (GE) Italia.
Tel. +39 185 395 400    Site       mail  info@hotelrealpark.com

Problema del parcheggio. In queste località sul bordo del mare, chiuse tra le montagne e le spiagge, il parcheggio è difficile, anche se è gratuito in questo periodo dell’anno. Ciascuno degli hotel dispone di un parcheggio privato con un numero di posti molto limitato, del tutto insufficiente a soddisfare la totalità dei partecipanti. Questi parcheggi hanno un costo. Abbiamo convenuto che i posti disponibili siano messi a disposizione su prenotazione onerosa, sulla base dell’abituale principio “primo arrivato/primo servito”. Gli altri membri potranno parcheggiare i loro veicoli gratuitamente nelle strade vicine, ma talvolta a centinaia di metri dal loro hotel. Se desiderate riservare un parcheggio, allora prevedetelo sul vostro modulo d’iscrizione e,

  • Se pagate con bonifico bancario, non includete il parcheggio nel bonifico, farete un secondo bonifico quando il responsabile delle iscrizioni vi confermerà che ha potuto assegnarvene uno.

Per coloro che desiderano venire in roulotte o camper c’è il campeggio  « Lo Scoglio » poco lontano o il  Camping Tigullio a Sestri Levante.

C’è anche un altro hotel, il Tirreno, poco distante dove potranno alloggiare i ritardatari.